Straordinaria manifestazione del 21 marzo a Napoli

Stamattina a Napoli quarantamila persone sono scese in piazza per la manifestazione del 21 marzo, la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Una manifestazione straordinaria per partecipazione e per la bellissima presenza di decine di scuole, arrivate da ogni parte della provincia per partecipare alla marcia che è partita alle 9 da piazza del Plebiscito, proprio lì dove il 5 dicembre era terminato il corteo di #UnPopoloinCammino. Un 21 marzo che quindi ha raccolto il testimone del corteo del 5 dicembre, per proseguire la marcia verso il lungomare e la Rotonda Diaz, dove sono stati letti i nomi delle oltre mille vittime innocenti delle mafie.

Una manifestazione bellissima che dimostra ancora una volta che Napoli sta reagendo alla prepotenza delle camorre: una reazione che stiamo vedendo da mesi e che, però, trova ancora poche risposte e poco supporto da parte delle istituzioni.

Il cammino proseguirà nelle prossime settimane, quando #UnPopoloinCammino, la rete composta dalla CGIL, da Libera, dalle parrocchie napoletane, dalle associazioni degli studenti e da movimenti e centri sociali della città rilancerà nuovi appuntamenti di mobilitazione per continuare a dire con forza che le camorre si possono sconfiggere se vengono combattute sul piano economico e sociale, con il lavoro, la scuola, il contrasto alla dispersione scolastica e la sicurezza sociale.

Podcast diretta su RadioArticolo1

L'elenco delle vittime innocenti delle mafie

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento