IMMIGRATO FERITO AL VASTO: CAMERA DEL LAVORO NAPOLI; BASTA ODIO E SPINTA RAZZISTA

"Ci lascia sempre più esterrefatti ed indignati quanto sta accadendo nel nostro Paese e a nella nostra città. La sparatoria di ieri sera, in via Milano, ad opera di bianchi verso un gruppo di ragazzi di colore, ha attentato la vita di un giovane senegalese, Cissé Elhadji Diebel, ferito alla gamba. Ciò dimostra che il clima di odio ha investito anche Napoli, da sempre città accogliente e solidale". E' quanto affermano, in una nota, il segretario generale della Camera del lavoro metropolitana di Napoli, Walter Schiavella e la segretaria della Cgil di Napoli, Cinzia Massa. La Camera del lavoro "esprime la propria condanna verso il vile attentato e manifesta serie preoccupazioni per l’accrescere di violenze inaudite, alimentate da un clima esasperato sempre più incline al disprezzo e all'intolleranza verso gli immigrati".
"Quanto accaduto - secondo Schiavella e Massa - dimostra le conseguenze di un sistema di accoglienza debole e per nulla dignitoso, che nel quartiere Vasto di Napoli, esacerbando gli animi di tantissimi abitanti, ha raggiunto elevati livelli di degrado e di precarietà. Ciò impone l'intervento immediato e non rinviabile delle Istituzioni, soprattutto per il superamento della situazione alloggiativa non dignitosa".
"Un’accoglienza adeguata - aggiungono - è il primo passo per arginare gravi abusi, lo snodo da cui partire per contrastare la violenza e gravi forme di sfruttamento, anche da parte di bande criminali. Quanto avvenuto la scorsa notte è sconcertante. E di sicuro il ritorno dei nazionalismi, gli esasperanti populismi amplificati dai social media, distorcono la realtà e stanno seminando odio, indifferenza, paura, disumanità".
"Confidiamo nell'operato della Magistratura e delle Forze dell’Ordine - concludono Schiavella e Massa - perché facciano luce su quanto accaduto. Oggi alle 17 la Cgil di Napoli sarà in Piazza Garibaldi, insieme alla comunità Senegalese e a tutti coloro che vogliono un'Italia diversa, per manifestare contro il razzismo, contro un pensiero politico che vuole cancellare la nostra storia di accoglienza e umanità".

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento