CGIL CISL UIL NAPOLI: LAVORO, PACE ED INTEGRAZIONE DEI POPOLI IL 1° MAGGIO A PIAZZA DEL GESU’

E’ piazza del Gesù la location scelta da CGIL CISL UIL per celebrare il 1° maggio a Napoli con al centro il tema dei temi legato al lavoro, all'occupazione e ai diritti, ma anche all'integrazione e alla pace.

“Non è un caso che abbiamo voluto mettere al centro l’accoglienza, l’integrazione e la pace tra i popoli, affermano Schiavella, Tipaldi, Sgambati, rispettivamente segretari generali di CGIL CISL UIL di Napoli, vogliamo recuperare e rivalorizzare il ruolo che Napoli ha sempre avuto come capitale del Mediterraneo e ponte tra i popoli nel rispetto delle diversità, perché lo sviluppo e la crescita di un Paese civile passano pure per l’accoglienza e per l’integrazione ”.

Il lavoro resta però la vertenza sempre aperta in una città con il 40% della disoccupazione, con picchi preoccupanti per quanto riguarda quella giovanile e femminile. “Questo governo non sembra sia interessato a fare investimenti seri sui nostri territori, il Mezzogiorno è stato cancellato dall'agenda e dalle prospettive di sviluppo del nostro Paese e, di certo, affermano i segretari generali di CGIL CISL UIL Napoli, le misure tampone o momentanee come il reddito di cittadinanza non daranno ampie prospettive ai nostri cittadini, né tantomeno ai giovani. Così come quota 100 che dovrebbe prevedere un passo successivo fondamentale , ovvero , le assunzioni nei diversi comparti che man mano vedranno svuotarsi l’organico in settori strategici come la pubblica amministrazione, l’industria privata e il terziario”.

A piazza del Gesù ci sarà il comizio con l’intervento di lavoratori di tre comparti diversi, pensionati, trasporti e commercio. Le conclusioni saranno affidate a Gianpiero Tipaldi, segretario generale della CISL di Napoli.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento