AUTOMOTIVE: MARTEDI 14 MAGGIO AL POLO UNIVERSITARIO DI SAN GIOVANNI A TEDUCCIO A NAPOLI LA PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO/INCHIESTA SU FCA, CNHI E MAGNETI MARELLI CON LANDINI E RE DAVID

"Auto al bivio". E' il tema dell'iniziativa promossa da Cgil, Fiom, Fondazione Sabattini, Fondazione Di Vittorio, Cgil Napoli e Fiom Napoli per martedi 14 maggio alle ore 10 presso il Polo Universitario di San Giovanni a Teduccio (corso Nicolangelo Protopisani, 70) in occasione della presentazione del rapporto/inchiesta su Fca, Cnhi e Magneti Marelli. Partecipano all'incontro Leopoldo Angrisani, direttore Cesma, Davide Bubbico, Università di Salerno, Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil, Fulvio Fammoni, presidente della Fondazione Di Vittorio, Francesco Garibaldo, Fondazione Sabattini, Maurizio Landini, segretario generale Cgil, Francesco Pirone, Università di Napoli, Federico II, Rosario Rappa, segretario generale Fiom-Cgil Napoli, Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil, Riccardo Realfonzo, coordinatore Consulta Economica Fiom, Gianni Rinaldini, Fondazione Sabattini, Walter Schiavella, segretario generale Cgil Napoli, delegate e delegati degli stabilimenti dell'automotive.
"L'appuntamento di martedì 14 maggio - sottolinea una nota diffusa da Cgil e Fiom di Napoli - rappresenta un momento importante di riflessione sulla attuale situazione degli stabilimenti di Fca, in particolare su quello di Pomigliano, per il quale al momento non esistono certezze sui tempi di lancio produttivo del nuovo modello assegnato, mentre sono in scadenza gli ammortizzatori sociali. Al di là dell'ottimismo manifestato dai vertici aziendali, siamo di fronte ad un aumento complessivo delle ore di cassa integrazione e a un problema di carattere salariale che colpisce i lavoratori". "Servono investimenti sulle nuove tecnologie e interventi concreti - concludono Cgil e Fiom di Napoli - per ridare slancio ad un settore industriale che occupa in modo diretto più di 180 mila addetti nel Paese".

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento