AMERICAN LAUNDRY: SCHIAVELLA, NO A RICATTI SU PELLE LAVORATORI

Nuova giornata di sciopero e manifestazione a palazzo Santa Lucia per i lavoratori di American Laundry. Il sindacato chiede ai vertici della Regione un intervento energico nei confronti dell'azienda subentrata nella gestione di servizio di lavanderia negli ospedali, affinché vengano rispettate le clausole sociali a tutela dei lavoratori. "Massima solidarietà - afferma il segretario generale della Cgil di Napoli, Walter Schiavella - ai lavoratori di American Laundry, sui quali ricadono le conseguenze peggiori dell'odiosa pratica degli appalti al massimo ribasso. A molti dipendenti è stato chiesto di accettare un contratto di apprendistato a orario ridotto e stipendi ridotti. E' un vero e proprio ricatto, da parte di una azienda priva delle professionalità necessarie per gestire il servizio. Le istituzioni, a partire dalla Regione Campania, intervengano a tutela dei lavoratori di American Laundry e della loro dignità".

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento