WHIRLPOOL: CGIL CISL UIL NAPOLI CONVOCANO ESECUTIVI UNITARI PER LANCIARE MOBILITAZIONE CATEGORIE PRODUTTIVE

"L'atteggiamento tenuto da Whirlpool in questa vicenda e, da ultimo, oggi nell'incontro col ministro Patuanelli è inaccettabile e irresponsabile. Tale atteggiamento ha trovato una risposta forte e decisa come quella dimostrata dai sindacati nazionali di categoria, a cui va il nostro pieno sostegno". E' quanto affermano i segretari generali Cgil Cisl Uil di Napoli, Walter Schiavella, Gianpiero Tipaldi e Giovanni Sgambati.
"Come più volte evidenziato, da ultimo nella grande Assemblea dei delegati di tutti i settori, tenuta il 1 ottobre scorso presso lo stabilimento Whirlpool di via Argine - aggiungono Schiavella, Tipaldi e Sgambati - la vertenza Whirlpool riveste un carattere più generale che riguarda il futuro industriale di Napoli e, con essa, dell'intero Mezzogiorno".
"Per queste ragioni - concludono Schiavella, Tipaldi e Sgambati - le segreterie confederali unitarie Cgil Cisl Uil di Napoli, nel ribadire il loro 'no' alla chiusura della Whirlpool di Napoli e il loro 'si' ad un progetto di sviluppo produttivo di Napoli i cui contenuti hanno esplicitato nella piattaforma unitaria per lo sviluppo della Città Metropolitana varata oltre un anno fa, attuando il mandato conferito loro da quella Assemblea, convocano per il prossimo 21 ottobre gli esecutivi unitari di Napoli per definire i tempi e le modalità operative della mobilitazione di tutte le categorie produttive".

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento